Fisiatria

Il fisiatra è un medico specializzato in medicina fisica e riabilitazione. Il termine nasce nel 1938, usato per la prima volta da Frank H. Krusen, considerato il fondatore del campo.

La formazione in Italia prevede una Scuola di Specializzazione Universitaria in Medicina Fisica e Riabilitativa post laurea di 4 anni a numero chiuso, a cui si ha accesso attraverso una prova selettiva a carattere nazionale, che consiste in una prima prova scritta, un questionario a risposte multiple, superato il quale si sostiene un esame orale ed un esame in lingua inglese , inteso a verificare la preparazione generale e specifica dei candidati. L’ordinamento è reperibile sui documenti ministeriali del MIUR.[2] Le prime Scuole di Specializzazione italiane sono nate a Roma e a Bologna nel 1956.

La Società Scientifica che raggruppa la maggior parte dei fisiatri italiani è la S.I.M.F.E.R. (Società Italiana di Medicina fisica e Riabilitativa). La SIMFER è stata istituita il 6 dicembre 1958 a Torino. Nel 1961, sempre a Torino, fu fondato anche il Sindacato Italiano dei Medici Fisici e Riabilitatori (S.I.M.Fi.R), oggi SIMMFIR (Sindacato Italiano Medici di Medicina Fisica e Riabilitativa). Nel 1965 nasce anche la rivista scientifica “Europe Medicophysica” per Minerva Medica Editore. La rivista nel 2007 ha preso il nome di “European Journal of Physical and Rehabilitation Medicine”, che è organo ufficiale della SIMFER e delle Società sorelle Ellenica, Turca ed europea e del Forum Mediterraneo della Riabilitazione.

I fisiatri partecipano alle attività di altre società scientifiche italiane, quali la SIRN (Società Italiana di Riabilitazione Neurologica) e la SIRIA (Società Italiana di Riabilitazione Ambulatoriale).

I fisiatri italiani aderiscono alla Società Internazionale ISPRM (International Society of Physical & Rehabilitation Medicine).

Visita Fisiatrica

Elettromiografia

Infiltrazioni Articolari (Ecoguidata)
Infiltrazioni Periarticolari (Ecoguidata)
Infiltrazioni Tendinee (Ecoguidata)